PROMOZIONE

BATTAGLIA EPICA IN QUEL DI OME…..E’ SEMIFINALE!

CAMPIONATO PROMOZIONE, QUARTI DI FINALE PLAY-OFF, GARA 2

POLISPORTIVA OME- EXCELSIOR BERGAMO 65-68 D.2.T.S.

(17-12, 14-16, 14-14, 9-12, 7-7, 4-7)
OME: Maffezzoni 12, Carè P. 2, Khalis, Forelli A. 12, Bono 2, Zani 9, Bonetti 5, Forelli F. 16, Zorzi 5, Raineri 2
All. Zatti M. Ass. Ravarini R.
EXCELSIOR: Gerosa 2, Medolago 21, Rega ne, Odelli 1, Armanni, Tonsi 3, Lussana 11, Foresti 10, Reguzzi ne, Padova 20. All. Blasizza. Vice: Longano
Arbitri: Stella e Fusardi
Dopo una battaglia di 50 minuti di gioco e due supplementari, la Prima Squadra del Borgo esce vincitrice da Ome  e con questo 2 a 0  approda cosi alle Semifinali Play-off .
Una partita “memorabile ” nel suo epilogo , ma comunque difficile per gli Excelsiorini: i padroni di casa hanno  messo in campo tutto ciò che avevano per allungare ulteriormente la serie, provando cosi a riscattare la prestazione di domenica al Borgo.
Ome, con l’infortunato Gatti ai box, parte subito molto forte prendendosi tiri a campo aperto in transizione con Andrea Forelli e Fabio Forelli,  costruendosi un piccolo mini-break grazie anche a più che discrete percentuali anche da lunga distanza cercando fin da subito di mettere in difficoltà la formazione ospite.
I bianco-rossi dopo un inizio faticoso nell’arginare l’energia dei locali  e nell’ essere concreti in soluzioni vicino  a canestro rientrano lentamente nel match, seppur ancora con qualche punto di distacco dagli avversari.
I secondi dieci minuti vedono ancora i locali partite meglio e tenere le redini del match, mantenendo qualche punto di vantaggio sui cittadini del Borgo che nella seconda parte di questo periodio hanno la capacità, attraverso una diversa intensità difensiva , di prendere fiducia e di avvicinarsi agli avversari nel finale di tempo.
Dopo la pausa lunga il match rimane in costante equilibrio. Questa volta Ome, pur  variando le difese, non scappa via, e gli Excelsiorini anche se  in una giornata non certo da ricordare al tiro rimangono in scia degli avversari
Il quarto periodo è battaglia vera in campo.
I bianco-rossi dopo aver inseguito per più di tre quarti di match, ribaltano la situazione grazie all’attenzione del gruppo  che limita in questo parziale le giocate dei fratelli Forelli e di Maffezzoni, potendo mettere la testa avanti nei minuti finali.
Ome però, sotto di 3 punti, non vuole lasciare cosi la serie ai bergamaschi  e si dimostra pronta  nel proprio ultimo possesso finale a prendere canestro più fallo, e non concedendo un tiro facile nella propria metàcampo.
Primo supplementare!
Nei 5 minuti Extra il match è in costante equilibrio, Medolago e compagni mantengono ancora però il comando del match, tenendo questa volta due punti di vantaggio nei secondi finale , ma Ome non ne vuole sapere di cedere e nel possesso decisivo sfrutta al meglio un indecisione degli ospiti per segnare il canestro del pareggio.
Secondo supplementare!
I secondi cinque minuti supplementari sono ancora di più una battaglia di nervi, con le due squadre stremate: si segna poco ma Armanni e compagni hanno comunque la capacità di rimettere subito la testa avanti.
Questa volta sembra davvero che i cittadini del Borgo possono prendersi il pass per il turno successivo , ma Ome  non è mai doma e alzando la pressione difensiva riapre  nuovamente il match con un paio di giocate individuali importanti.
Con l’Excelsior sopra di 1 , Ome ha tra le mani il tiro della vittoria ma la palla non entra: gli ospiti  sembrano poter conquistare il rimbalzo difensivo ma nella mischia generale il pallone passa tra le mani di Maffezzoni che si prende il tiro del sorpasso a pochissimi secondi dalla fine: la palla danza sul ferro ed esce, l’Excelsior conquista il rimbalzo e a tempo scaduto mette i liberi del 65-68.
Una partita come detto tirata, vibrante, nervosa ma comunque emozionante,  che permette a Foresti e compagni di accedere alle semifinale.
Ora la nostra Prima Squadra affronterà la vincente tra Iseo e Verolese.
Qualche giorno di allenamento e di recupero a pieno di tutte le energie e poi da settimana prossima si scende in campo: a  prescindere dall’avversario da affrontare, il gruppo dovrà sicuramente alzare ulteriormente la propria asticella mentale, fisica e tecnica per potersi giocare le proprie carte in una nuova serie che si prennuncia tutta da vivere e giocare, dove servirà ancora una volta la magia del nostro PalaBorgo…e anche qualcosa di più!
Forza Excelsior!!!
Annunci