UNDER 13 ROSSO

I 2004 ROSSO CI PROVANO… MA CEDONO CON TELLIO!
img_6840CAMPIONATO UNDER 13 GOLD 

EXCELSIOR-ASTEL TELLINA 54-67

(13-8; 14-21; 14-22; 13-16)

EXCELSIOR: Secchi, Visconti, Arnoldi, Luoni, Gionchille, Marcaccio, Kalari, Gotti, Boya, Compaore,Pesenti,Piccinni. All. Bombassei-Celeste.

TEGLIO: Fattelli, Spinelli, Tolini, Regheneani, Moretti, Gabrielli, Tusetti, Motalli, Pusterla, Dorsa. All. Laviezari

Partita difficile per il gruppo U.13 di Bombassei e Celeste impegnato nel match casalingo con l’interessante e fisicata formazione dell’Astel Tellina.

Partono bene i ragazzi del Borgo che trovano alcune soluzioni rapide nella transizione difesa-attacco. Difensivamente si fatica a rimbalzo e si soffre su qualche collaborazione tra esterno –interno. Peccato per i diversi canestri facili sbagliati in buone situazioni di contropiede, caratteristica che sarà presente un po’ in tutto l’arco del mach.

Nel secondo periodo è il momento di Motalli  che attacca il ferro e fa male. sia  in velocità che a rimbalzo d’attacco. Pesenti e compagni provano a limitarlo ma non è facile e spesso ci si è costretti a “sacrificarsi” con un fallo nel tentativo di arginarlo. Il gap in termini di centimetri rispetto alla formazione ospite si fa sentire con il passare dei minuti, tanto che la formazione ospite recupera lo svantaggio riportando il risultato in equilibrio.

Dopo l’intervallo i ragazzi del Borgo provano a rimanere nel match mettendoci intensità sui due lati del campo, ma lo strapotere fisico ospite unito al talento di alcuni avversari è tanto, e Tellio si costruisce un importante break.

Nell’ultimo quarto la squadra ospite continua ad avere l’inerzia della partita, i bianco-rossi ci provano ma qualche disattenzione di troppo a gioco fermo come le rimesse e nelle collaborazioni a tutto campo porta qualche  canestro fin troppo facile per gli avversari , impedendo di chiudere il match sotto la doppia cifra di svantaggio.

Il mach condotto dalla squadra di casa è comunque tutt’altro che da “buttare”, nonostante la sconfitta : “Abbiamo lottato fino in fondo, ma l’asticella si è alzata ed non è solo questione di centimetri, ma bensì che tutti lavorino nella stessa direzione con l’obbiettivo di diminuire il più possibile gli errori.

Comunque bravi ragazzi !!!”

Annunci