PROMOZIONE

PER LA PRIMA SQUADRA TRASFERTA AMARA
img_5401-1
                                                        CAMPIONATO PROMOZIONE, 5A GIORNATA

                                                          OME – EXCELSIOR 76-49 (17-17, 19-9, 24-11, 16-12)

OME: Maffezzoni 16, Cabe, Gatti 12, Forelli A. 3, Zani 21, Bonetti 4, Forelli F. 7, Zorzi 2, Raineri 11
All. Zatti M.
EXCELSIOR: Lussana, Foresti 2, Reguzzi, Padova 17, Sena 2, Rega 4, Odelli, Fumagalli 8, Armanni 15, Tonsi 1,  Gerosa ne All. Blasizza Vice Longano
Arbitri: Romele e Cassago
Prossima partita: mercoledi 9 novembre al PalaBorgo con il Cus Bresciaimage-1-2
Si interrompe per la prima squadra la striscia vincente di partite con una pesante sconfitta sul campo della neo-promossa Ome.
Dopo un primo parziale in cui le due squadre sembrano più concentrarsi alla fase offensiva, concedendo il più delle volte facili canestri agli avversari, Ome rompe gli indugi nel secondo parziale allungando e riuscendo a superare, con fin troppa facilità , la difesa ospite.
Dopo la pausa lunga ci si aspetta la reazione dei bianco-rossi,  che però non arriva: Ome si dimostra cinica e concreta a colpire la difesa excelsiorina, allungando definitivamente a 10 minuti dalla fine.
Nell’ultimo quarto Sena e compagni provano ad avere una reazione d’orgoglio, riuscendo solo inizialmente a  diminuire il gap, ma è un fuoco di paglia perchè la formazione di casa, trascinata dalla verve di Maffezzoni e Zani, chiude definitivamente i conti.
Per la  formazione del Borgo una trasferta amara e difficile fin dall’inizio, dove le tante palle perse e una difesa ben diversa da quella vista nelle prime partite di campionato hanno inevitabilmente portato al divario finale.
Un match da archiviare in fretta, ma con la consapevolezza che il campionato offre subito un occasione di riscatto:  mercoledi arriva al PalaBorgo (ore 21.15) il Cus Brescia (Temponi, Battaglia, Bottarelli) , formazione neo-retrocessa dalla serie D che vuole sicuramente rimanere nei piani alti della classifica.
Per i bianco-rossi si attende l’inevitabile reazione d’orgoglio tra le proprie mura: per superare l’ostica formazione bresciana servirà una partita di spessore, non solo tecnico.

Forza Excelsior!

Annunci